Posto Rosso

Posto Rosso è una località balneare appartenente al Comune di Aliste (nella provincia di Lecce). Il nome deriva probabilmente dal colore rossastro degli scogli. La località è anche conosciuta come Cisternella a seguito della presenza di una piccola sorgente di acqua dolce, una specie di cisterna appunto.

Anche questa baia è immersa nel verde e caratterizzata da un litorale roccioso basso che conduce immediatamente ad un mare cristallino ed incontaminato. Posto Rosso è l’approdo ideale per chi cerca tranquillità e sinergia con la natura. Pur essendo distante solo 20 km da Gallipoli, 9 km dalla Marina di Mancaversa e a 5 minuti da Capilungo e Torre San Giovanni, Posto Rosso gode di una particolare tranquillità che non viene turbata nemmeno nei mesi estivi, dato il modesto afflusso di turisti.
La località di Posto Rosso è ideale per gli amanti delle immersioni subacquee data la grande varietà di flora e fauna marina. Sono pochissimi gli abitanti stabili( circa 15) e per questo il luogo si configura per lo più come località turistica nella stagione estiva o adatta a gite fuoriporta e pranzo al sacco.

A Posto Rosso si riesce ancora ad assaporare una vita essenziale, un po’ retrò. Un ristorante, una farmacia, un piccolo negozio di alimentari ed il venditore ambulante che al mattino passa vendendo verdura, brioches, frutta e pane. Di certo gli amanti della vita mondana troveranno questa frazione a dir poco sottotono, ma è proprio per questo un piccolo angolo di pace da preservare.

Panoramica di Torre San Giovanni

Torre San Giovanni ha una storia antica almeno quanto la città di cui è recentemente diventata frazione, dopo esserne stata da sempre marina. Tutto lascia supporre che questo approdo marittimo abbia rivestito una certa importanza strategica sin dai tempi della messapica cittadina di Ozan (rinominata Uxentum dai Romani e quindi Ugento). Ciò è confermato dalla presenza dei resti archeologici di un tratto di mura messapiche, situate proprio ai piedi della torre che dà il nome alla zona, databili intorno al 500 a.C. A partire dal secondo secolo a.C., sotto dominazione romana, il porto venne presumibilmente utilizzato anche come “scalo” militare, assumendo un rilevante ruolo nelle campagne di guerra che periodicamente modificavano la morfologia di questo territorio. Nella zona prospiciente alle mura messapiche sono stati ritrovati anche dei resti di un insediamento abitativo romano, il che conferma l’importanza del presidio di questo tratto di costa.

Verifica la disponibilità delle Camere
Prenota Ora